Teatroverdieventi

blog di Teatro Verdi

Oct
18
2013

Grande Successo per la serata con Carlo Cracco al Teatro Verdi

Posted 5 years 56 days ago ago by Teatro Verdi Admin

È stato un Teatro Verdi esaurito in ogni ordine di posti ad accogliere lo chef Carlo Cracco, uno dei più noti araldi della gastronomia italiana nel mondo, protagonista lunedì sera a Cesena della serata di gala della Settimana del Buon Vivere 2013. L'iniziativa è stata presentata con la consueta simpatia da Tinto, co-conduttore della trasmissione enogastronomica Decanter. Tanti gli ospiti di spicco fra cui l'ideatrice della Settimana del Buon Vivere Monica Fantini, il Sindaco di Cesena, Paolo Lucchi, il Responsabile dell'Area Romagna-Marche di Banca Popolare dell'Emilia-Romagna Massimo Versari, il responsabile relazione esterne di Cevico Marco Nannetti, il responsabile Horeca di Due Tigli Stefano Galli e il Presidente di Almaverde Bio Renzo Piraccini. A fare da cornice musicale l'intrattenimento impeccabile dei Minor Swingers.

Ai fornelli c'erano gli studenti degli Istituti Alberghieri di Forlimpopoli, Cervia e Cesenatico che con sorprendente sapienza – considerata la giovane e talvolta giovanissima età – si sono confrontati nella preparazione di un menu del Buon Vivere a base di prodotti del territorio.

In un divertente gioco di rimandi tra il palco e le cucine, con collegamenti continui in presa diretta, c'era il cuoco portato alla celebrità da “Masterchef”, ma in realtà già famoso in tutto il mondo per la qualità della sua cucina. 

Cracco in gioventù fu studente dell'Istituto Alberghiero di Recoaro e ha svelato il suo legame storico con la Romagna, dove per anni ha trascorso le vacanze. Durante tutta la serata si è calato nella parte di mentore e critico d'eccellenza delle creazioni dei ragazzi, sempre con un pizzico di affettuosa e bonaria "severità". 

Tantissime le fan che sono tornate a casa con una foto, un autografo, o un sorriso dell'ospite d'onore, il quale con grande disponibilità si è concesso a un vero e proprio bagno di folla. In sala c'erano anche le blogger internazionali del #buonviveretour, che hanno inondato i social network di foto, video e commenti in lingua inglese e spagnola.

Per la cronaca il premio del Buon Vivere è stato vinto dalla “Lasagnetta d'autunno con zucca, patate e porcini” preparato dall'Istituto Alberghiero di Forlimpopoli e abbinato a un Colli di Rimini Rebola DOC Terre Cevico. Il premio per il migliore equilibrio tra salute e sapore è andato allo “Scamone di vitellone dell'Appennino centrale steccato al formaggio di fossa, topinambur e salsa al Sangiovese” dello IAL di Cesenatico, piatto accostato a un Romagna DOC Sangiovese 138 Masselina. Il dessert “Sviluppando la zuppa inglese...” dell'Alberghiero di Cervia si è invece aggiudicato il premio per la rappresentatività del territorio. In questo caso nel calice c'era un ottimo Romagna DOCG Albana Dolce Romandiola. Fuori concorso l'ottimo antipasto di “pomodoro emulsionato al cetriolo e basilico” preparato dallo chef del Teatro Verdi, Denis Ferrari.


CRACCO.jpg IMG_00000902.jpg Cracco_BV.jpg