Teatroverdieventi

blog di Teatro Verdi

Oct
12
2012

TUTTO ESAURITO AL VERDI DI CESENA PER AD ALTA VOCE 2012

Posted 6 years 127 days ago ago by Teatro Verdi Admin

Serena Dandini, Carlo Lucarelli e Grazia Verasani – tra gli altri - hanno proposto durante l'evento finale brani dedicati all’impegno e alla vita delle donne, al lavoro, all’innovazione, all’economia e al futuro dei giovani. Sullo schermo i  filmati dedicati al mondo del lavoro e alle nuove imprese avviate dai giovani. Gli inerventi musicali sono stati curati dal gruppo Piccola Bottega Baltazar, e dal duo formato dalla sopranoMargherita Pieri e dalla pianista Fabiola Crudeli.
 

Lo spettacolo finale è stato diretto da Filippo Tognazzo e condotto dall’attrice Debora Mancini: la prima lettura è stata quella dell’attrice Angela Malfitano, con pagine da “Venivamo tutte per mare” di Julie Otsuka, seguita da un’altra attrice, Francesca Mazza, che ha portato il capolavoro di Karen Blixen, “La mia Africa”, e due poesie di Wislawa Szymborska. Sul palco è salita quindi la conduttrice Serena Dandini, per un’intervista sulle sue esperienze e la sua carriera, dal successo tutto al femminile della “Tv delle ragazze” al recente passaggio a La7. La scrittrice Grazia Verasani ha portato invece un commosso ricordo di Roberto Roversi, il poeta bolognese, scomparso a settembre, al quale “Ad alta voce” 2012 rende omaggio. Fu proprio Roversi, infatti, a scrivere il Manifesto dell’iniziativa, in occasione della prima edizione, nel 2001 a Bologna. La serata è proseguita quindi con l’attrice Beatrice Renzi e lo scrittore Carlo Lucarelli, che hanno dato voce a “Ad Auschwitz c’era un’orchestra” di Fania Fénelon, e a “Il violino di Auschwitz” di Maria Angeles Anglada. La stessa Mancini, con un sottofondo al piano di Daniele Longo,ha proposto infine “L’avventura di due sposi” di Italo Calvino. Le letture sono state intervallate da filmati dedicati al mondo del lavoro e alle nuove imprese avviate dai giovani, e da intervalli musicali curati dal gruppo Piccola Bottega Baltazar, e dal duo formato dalla soprano Margherita Pieri e dalla pianistaFabiola Crudeli. Il direttore delle Politiche sociali di Coop Adriatica Marco Gaiba ha introdotto la serata e portato il proprio saluto alla città; in rappresentanza dei soci cesenati della Cooperativa, erano presenti la presidente del Distretto Veronica Bridi e il presidente della Zona Marcello Strada.

La giornata a Cesena ha proposto inoltre due appuntamenti chiusi al pubblico, entrambi in mattinata. Alle 10.30, alla Casa protetta Nuovo Roverella, i poeti Bruno Polini e Oscar Zanotti hanno divertito un centinaio di anziani ospiti della struttura con i loro versi in dialetto romagnolo. Mentre, alle ore 11, 150 studenti dell’istituto Versari Macrelli hanno ascoltato le pagine scelte dal sindaco Paolo Lucchi, dalla giornalista Lisa Tormena e dall’attrice Fiorenza Menni: rispettivamente, brani da “Come vola il calabrone” di Ivano Barberini, “Omsa che donne!” a cura di Anna Maria Pedretti e “Operaie” di Leslie T. Chang. Le letture sono state accompagnate dalla musica di Margherita Pieri e Fabiola Crudeli.



ad_alta_voce_2012.jpg